I più grandi fallimenti dell'industria automobilistica russa

Valutazione di autovetture nazionali, che nel corso dell'ultimo quarto di secolo e non ha preso il suo posto nel nostro mercato. Alcuni modelli stanno rovinando la costruzione impraticabile, gli altri - un prezzo non competitivo, e altri - sia ... Il più fastidioso quando sembrerebbe, una macchina abbastanza decente proprio lì nel momento sbagliato. E questi esempi negli ultimi decenni, anche, è stato fatto. Tuttavia, e modelli perdenti hanno lasciato il segno nella storia.

I più grandi fallimenti dell'industria automobilistica russa

Zil-4102, 1989

Ristrutturazione XIX Conferenza del Partito del PCUS. Era il suo primo delegati di tempo hanno mostrato questa vettura - la nuova ammiraglia dell'industria automobilistica sovietica. ingegneri e designer di ZIL hanno prodotto due prototipi rivoluzionari alla fabbrica con una carrozzeria monoscocca e sospensioni indipendenti. Le unità, tuttavia, è rimasto lo stesso. In fabbrica la macchina chiamato il leader del nome del paese e la first lady - "Gorbaciov" e "Raisa". Il tempo per un progetto del genere dimostrato più scomodo - il paese ha avuto altri problemi.

I più grandi fallimenti dell'industria automobilistica russa

GAZ-3105 "Volga"

Invece di vittime innocenti nella lotta contro i privilegi di "Il gabbiano" GAZ ha proposto una nuova auto esecutivo con un sacco di fresco per GAZ e le soluzioni a livello di settore. Motore V8 di 3, 4 l del carburatore o iniezione sviluppato circa 170 litri. a., disponibile una trasmissione automatica, e anche quattro ruote motrici. Il corpo sembrava abbastanza moderno. L'auto per diversi anni prodotte, infatti, il pezzo, per il consumatore medio è stato proibitivo. E quelli che non comprano i loro modelli importati già assaggiato, il prezzo è piuttosto paragonabile al GAZ-3105. macchine oggi sono collezionisti interessati.

I più grandi fallimenti dell'industria automobilistica russa

"Avtocom-Ranger", 1990

parole magiche "joint venture" - uno di speranza per un'ambulanza, ma la ristrutturazione fondamentale dell'industria sovietica. Un poco noto ditta britannica FSV con ancor meno nota associazione "Autocom" impegnata a costruire fabbrica di trattori in produzione non finito Yelabuga auto utilitaria con un corpo in plastica nel telaio spazio e le unità "Ford". macchine di piccole dimensioni con componenti importati sono stati expectedly costoso, soprattutto se si considera l'inflazione galoppante. In Yelabuga raccolto cinquanta "Rangers", quindi cercato di espandere la produzione in Mendeleevsk e Perm. Ma anche i motori del progetto nazionale non viene salvata. Circolazione "Rangers" era scarsa. Un vero peccato. Forse, se il progetto è un successo, si potrebbe scaricare CS 1.6 e vedere dove questo popolare SUV sovietico. Ma, ahimè, è stato lasciato senza gloria.

I più grandi fallimenti dell'industria automobilistica russa

"Chevrolet Blazer" 1994

Società "Gee Em" è venuto alla fabbrica longanimità a Yelabuga con la versione brasiliana del veicolo americano off-road. Russi suggerito versioni posteriori e AWD quattro e sei cilindri motori capacità di 106 e 180 litri. a. rispettivamente. "Cheap" "Blazer" valeva 22 mila dollari, mia cara - 39 500. Per i soldi si può comprare un molto dignitoso seconda mano importati coupé o tre o quattro "Niva". Posizione di mercato, "Blazer" peggioramento associato a difetti di uno scandalo camion che ferma avanza con decisione attraverso la stampa al pubblico. Per un paio di anni, abbiamo rilasciato solo 3780 vetture.

I più grandi fallimenti dell'industria automobilistica russa

IL-2126 4 4 * 1994

Trazione integrale "Ode" è apparso nei primi anni 1990 attraverso gli sforzi di Izhevsk maestri del tuning. Sui motori prototipi provati VAZ, UZAM seguito da "Hyundai". Creato con anche una variante di una sospensione posteriore indipendente. Nel corso del tempo, queste opere si interessò nella pianta, e alla fine degli anni 2000, anche avviato la produzione su piccola scala della versione più semplice, "Izh 2126 4 * 4" - con un motore nazionale e assale posteriore. Sembrerebbe che il sogno del consumatore domestico! Qui è, una macchina trazione integrale poco costoso, con un corpo di cinque porte. Ma la domanda di obsolete e inaffidabili "Izhi" crollati. I concorrenti stavano avanzando su un ampio fronte, e salvare il marchio non poteva nemmeno vettura a trazione.

I più grandi fallimenti dell'industria automobilistica russa

AZLK-2142R5 "IVAN Kalita", 1998

I leader della fabbrica di Mosca nella seconda metà del 1990 ha fatto ogni sforzo per rovinare una spaziosa, ben controllato, a basso costo "Moskvich-2141". ruolo importante in questo gioca allungata (e poi, e viceversa - rifilato) versione, non è necessario alcun funzionario che si rivolse a loro, e tanto meno i soliti acquirenti. In cima alle scale per nulla era più a lungo "Ivan Kalita" con motore calandra "Reno" nello stile di elektrosamovara Sovietica e gli interni di luce livida. Promettono di avviare la produzione di veicoli a quattro ruote motrici di serie sono state fatte finale aneddoto triste su chi è più in pappagalli.

I più grandi fallimenti dell'industria automobilistica russa

GAZ-3111, 1998

Uno dei progetti più promettenti alla fine del 1990. Si era sperato e operai, e appassionati del marchio. Uno completamente nuovo corpo, sospensioni particolare rielaborato, vpryskovyh motori ZMZ in futuro - diesel. Contemporaneamente, per inciso, mostrato trazione anteriore e campioni GAZ-3103 e -3104. "Volga" GAZ-3111 anche cominciato a produrre piccole serie. Ma la macchina era un sacco di difetti. strutture statali interessati alla novità con sospetto. Inoltre, il denaro che è stato chiesto per "Volga", è possibile acquistare un bel un'auto importata decente, dimensioni ancora più piccole. Questo rende i consumatori ordinari.

I più grandi fallimenti dell'industria automobilistica russa

"orso", 1999

Costruita sulle rovine del Soviet Minavtoproma "ASM-Holding" nella ricerca di lavoro pubblicizzata auto del popolo, che, secondo le assicurazioni degli ideologi del modello può essere assemblato in un piccolo impianto e quasi in garage. Come abbiamo fatto con un campione di carrozzeria in vetroresina materia vykleennym sulla cornice spaziale e unità standard di "Oka". Fino a pochi anni sulla mostra mostra prototipi, invaso per motori "Tavria", tra cui il landau, e anche scegliere una versione a benzina con motore ruote. Ma ben presto il discorso di un nuovo miracolo dell'industria automobilistica nazionale cessò.

I più grandi fallimenti dell'industria automobilistica russa

"Kineshma", 1999

auto di un altro persone frustrate. Creazione Kineshma impianto "Avtoagregat" è stata dotata di un corpo primitivo, motori motociclistici a 11-13 litri. a. (Russo e americano, utilizzato principalmente in falciatrici da giardino), la trasmissione con cambio sequenziale. Chariot che a malapena ha sviluppato 50 chilometri all'ora, indirizzata a un ricco cittadini e le persone con disabilità (che hanno, purtroppo, sono persone troppo povere). Ma anche annunciato il prezzo di un migliaio di dollari non ha causato alcuna emozione. Hanno detto che diverse vetture vendute in Spagna per portare scatole di mandarini dalla piantagione al camion. Questo episodio è diventato il più importante nella vita di "Kineshma".

I più grandi fallimenti dell'industria automobilistica russa

"Chevrolet Viva", 2003

Economico macchina straniera fabbricazione russa con il nome distinto, 1, motore 8 litri di 125 l. a. e buona configurazione. Sembra che questo atteso dai consumatori. Pronto per la produzione a Togliatti "Opel Astra", tratto dalla produzione in Germania, la leadership di "Ji-AVTOVAZ" promessa prezzo competitivo. In realtà il prezzo era come un più moderno modelli della stessa classe. La produzione continuò per diversi anni, ma in quantità minuscole. Non salvato, e "Viva Adrenalina" con soglie di carrozzeria ruote alla moda e spoiler. Tutte costruite circa 3500 copie. Ma la macchina era davvero un buon ...

I più grandi fallimenti dell'industria automobilistica russa

"Fiat Albea", 2007

Questo modello viene raccolto anche in Yelabuga. Berlina con motore 77 cavalli di 1, 4 L è stato spogliato notevoli svantaggi - per questo, e vantaggi. Ai suoi più vicini concorrenti per lo stesso prezzo sembra ancora essere la stessa, ma come regola, un po 'meglio. Ha detto che probabilmente e sfiducia nel marchio, il cui passato atteggiamento serio per il nostro mercato per creare una normale rete di assistenza di arresto.

I più grandi fallimenti dell'industria automobilistica russa

"Volga-Siber" 2008

Come "Chevrolet Viva", l'auto è abbastanza decente, anche se piuttosto piccola per la sua classe. C'era anche una variante con il motore 2, e 4 L di "automatico". Ma il richiamo dei funzionari emblema nazionale era impossibile. Il resto sono "Chrysler Sebring" modello moderno più forma per lo più preferito gazovskih, anche se non così impressionante in apparenza. La vita auto impopolare esteso il programma di riciclaggio e gli sconti relativi, ma - per un po '.

I più grandi fallimenti dell'industria automobilistica russa

"TagAZ Vega", 2009

Ad alta voce ha presentato una macchina con un abbastanza decente strutture e un motore di 124 cavalli, lo ricordiamo, ottime prestazioni in occasione della prima prova. E la credibilità della Automobile Plant Taganrog, produce popolare berlina "Hyundai", erano gli acquirenti. Ma poco dopo l'inizio della produzione TagAZ accusato di copia non autorizzata "Chevrolet Lacetti". Lo scandalo è morto verso il basso, ma il modello non è più fare.